Area camper Di Pratale - Pisa

Indirizzo:Via Di Pratale, Largo Monasterio, Pisa (PI)

Contatti: Info: +39 050.555678 - www.comune.pisa.it/acp

Hai letto la legenda? Leggila subito!

Per visitare comodamente e in sicurezza le bellezze artistiche storiche di Pisa in camper e caravan è disponiblie in Via di Pratale un ampio parcheggio pubblico e comunale e gestito dall'A.C.P. Associazione Camperisti Pisani, il piazzale è recintato e videosorvegliato ed illuminato la notte da lampioni pubblici, l'ombreggiatura è assente.

Adiacente all'ingresso dell'area camper è presente una pensilina del bus di linea 22 che in pochi minuti porta in centro e la Piazza dei Miracoli, tanto richiesta quanto unica ed irripetibile, sempre subito nelle vicinanze sono presenti negozi e attività commerciali e una comodissima e sicura pista ciclabile.

L'accesso e l'uscita avviene con la sbarra e previa accettazione nella reception all'ingresso dell'area camper, si troveranno inoltre all'interno un gazebo con panche e tavolo in legno, una zona per la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani e lo stallo del camper service.

Le 137 piazzole segnalate con vernice gialla non sono molto ampie e sono disposte diagonalmente al senso di marcia, sul lato destro dell'ingresso le piazzole hanno le colonnine per la fornitura della corrente elettrica con 500 watt di uscita singola, cosa molto importante nell'area camper sono presenti sistemi anti incendio.

Il camper service è posizionato in fondo al parcheggio ed è una realizzazione della Wc Wash, tutto in acciaio inox e con il pozzetto carrabile autopulente, c'è la comodissima tramoggia per lo scarico delle cassette-wc e le fontanelle dell'acqua potabile.
Ottima l'accessibilità così anche l'utilizzo l'utilizzo del camper service è consentito dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 20.00

Apertura annuale
, tempo massimo di permanenza 72 ore, le caravan e gli amici animali sono ammessi.
Tariffe giornaliere:
6 ore € 5,00 - Notte + Camper service € 12,00 - Carico e scarico € 3,00
Per i diversamente abili il primo giorno gratis i successivi € 10,00 (con tagliando esposto)
Visite ospedaliere € 10,00 minimo tre giorni, con documentazione valida.
Associazioni con minimo 5 camper €10,00


Area camper Pratale

Via Di Pratale, Largo Monasterio - 56127 Pisa
Coordinate GPS: 43.72127,10.42077  /  43°43'16.6"N 10°25'14.8"E


A.C.P. Associazione Camperisti Pisani

Via Di Pratale, (Dopo arco acquedotto) - 56127 Pisa
Tel. e Fax +39 050.555678
www.comune.pisa.it/acp
camperistipisani@yahoo.it

Comune di Pisa
Via degli Uffizi, 1 - 56100 Pisa (PI)
centralino: +39 050.910111 - fax +39 050.910600

Museo Nazionale di San Matteo
Piazza San Matteo in Soarta, 1 - 56126 Pisa (PI)
Tel. +39 050.541865 - Fax: +3939 050.542640
www.sbappsae-pi.beniculturali.it

Museo Nazionale di Palazzo Reale
Lungarno Pacinotti, 46 56126 Pisa
Tel. +39 39 050.926539 - Fax +39 39 050.926542

Cantiere delle Navi Antiche di Pisa
Via Ranuccio Bianchi Bandinelli - 56100 Pisa (PI)
Tel. +39 050.830490
www.cantierenavipisa.it

Il Museo degli Strumenti per il Calcolo
Via Nicola Pisano, 25 - 56126 Pisa (PI)
www.fondazionegalileogalilei.it

Museo della Grafica
Palazzo Lanfranchi, Lungarno Galilei 9 - 56100 Pisa (PI)
Tel +39 050.2216060 - Fax +39 050.2216065
www.museodellagrafica.unipi.it

www.opapisa.it
www.pisaunicaterra.it
www.provincia.pisa.it
www.guidadipisa.it
pisa.guidatoscana.it
www.pisaconguida.it
www.visitapisa.com
www.episa.it
www.pisatour.it

www.regione.toscana.it

www.borghiditoscana.net
www.toscanaviva.com
www.turismointoscana.it
www.turismo.intoscana.it
www.viaggintoscana.com
www.toscanaeturismo.it
www.toscanainsieme.net

Pisa è un comune e capoluogo della provincia omonima in Toscana.
Secondo una leggenda Pisa sarebbe stata fondata da alcuni mitici profughi troiani provenienti dall'omonima città greca di Pisa, posta un tempo nella valle del fiume Alfeo, nel Peloponneso.

Tra i monumenti più importanti della città vi è - nella celebre piazza del Duomo, dichiarata patrimonio dell'umanità - la Cattedrale costruita in marmo tra il 1063 e il 1118, in stile romanico pisano, con il portale in bronzo di San Ranieri di Bonanno Pisano e il pulpito di Giovanni Pisano.

Nella piazza svetta la caratteristica Torre pendente, campanile del XII secolo, alta 56 m, che acquisì la sua caratteristica inclinazione dieci anni dopo l'inizio della sua costruzione, oggi uno dei monumenti italiani più conosciuti al mondo.

Da notare la presenza di almeno tre torri inclinate: una, la più nota, appunto in piazza del Duomo; la seconda costituita dal campanile della chiesa di San Nicola, all'estremità opposta di via Santa Maria, vicino al Lungarno; la terza, a metà strada del viale delle Piagge (lungofiume situato nella parte est della città), è il campanile della chiesa di San Michele degli Scalzi (in questo caso anche la chiesa è pendente).

La città sorge a pochi chilometri dalla foce del fiume Arno, in un'area pianeggiante denominata Valdarno inferiore, chiusa a nord dai Monti Pisani.

Storia

Toponimo:
Le origini del toponimo Pisa sono del tutto incerte.
Spesso lo si fa risalire all'omonima città greca dell'Èlide, i cui abitanti guidati da Pelope, forse fondarono la Pisa toscana dopo la Guerra di Troia.
Pisa è anche spesso soprannominata la città alfea per le sue probabili origini greche (dal fiume Alfeo in Elide, Peloponneso). Altri storici pensano che invece derivi dalla parola pise che gli etruschi usavano per "foce" (cfr. in accadico pi = bocca e pise = estuario di fiume).

Ma l'etimologia di Pisa può derivare anche dal ligure per indicare un luogo paludoso, o, secondo Pino Masi, dal greco antico "Bisae" che si riferirebbe ai gradini che salgono dal fiume.

Forse questo era dovuto alla presenza di due fiumi, l'Ozzeri (oggi scomparso) a nord dell'insediamento e l'Arno a sud. Mentre, tuttavia, in latino la città greca veniva indicata semplicemente come Pisa, la città toscana veniva indicata come Pisae, al plurale, e questo farebbe definitivamente propendere per l'origine dall'etrusco pise, su cui i Romani innestarono appunto il nome Pisae, ma l'ipotesi non è totalmente giusta poiché il sostantivo "Pisae" si declina come "pluralia tantum" come tanti altri sostantivi di città della lingua latina (ES: Atenae, Atenarum).
(continua a leggere...)

La Piazza del Duomo:
nota anche tramite l'espressione poetica la piazza dei miracoli, è il centro artistico e turistico più importante di Pisa. Annoverata fra i Patrimoni dell'Umanità dall'UNESCO dal 1987, vi si possono ammirare alcuni capolavori dell'architettura romanica europea, cioè i monumenti che formano il centro della vita religiosa cittadina: la cattedrale, il battistero, il camposanto, e il campanile.

Il Duomo:

il cuore del complesso è il Duomo di Santa Maria Assunta, la cattedrale medievale.
Essa è una Primaziale, essendo l'Arcivescovo di Pisa un Primate.
È una chiesa a cinque navate col transetto a tre navate.
L'edificio, come la torre campanaria, è sprofondato percettibilmente nel suolo, e alcuni dissesti nella costruzione sono ben visibili, come le differenze di livello tra la navata di Buscheto e il prolungamento ad opera di Rainaldo (le campate verso ovest e la facciata).
Lo stile romanico pisano fu creato proprio a partire da questa chiesa e poi esportato nel resto della Toscana, ma anche in Corsica e Sardegna, un tempo sotto il controllo della Repubblica di Pisa.

Tutti gli altri edifici religiosi della piazza ruotano intorno alla Primaziale, secondo un percorso teologico: la nascita - Battistero; la vita - Cattedrale; la morte - Camposanto.

Il campanile di Santa Maria:
noto come "La Torre pendente" o "La Torre di Pisa", e a Pisa semplicemente "la Torre" per antonomasia, è, per l'appunto, la torre campanaria del Duomo.
Sotto di esso il terreno ha leggermente ceduto, facendolo inclinare di alcuni gradi.
L'inclinazione si è protratta per moltissimi anni, fino ad arrestarsi dopo i lavori di restauro conclusisi nei primi del XXI secolo.
A causa delle difficoltà di costruzione, e non solo, la sua edificazione si è protratta nell'arco di due secoli (in tre diverse fasi di lavoro) a partire dalla fine del XII secolo.

Il Battistero:

dedicato a San Giovanni Battista, s'innalza di fronte alla facciata ovest del Duomo.
L'edificio fu iniziato a metà del XII secolo, l'interno, sorprendentemente semplice e privo di decorazioni, ha inoltre una eccezionale acustica.
È il più grande battistero in Italia: la sua circonferenza misura 107,25 m.

Il Campo Santo:

il Camposanto monumentale si trova al limite nord della piazza.
È un cimitero strutturato in forma di chiostro, con tombe terrigne.
(continua a leggere...)

Si consigli agli utenti di mantenere un tono conforme alle regole del buon senso.