ÔĽŅ

Area camper Pietra Ligure

Indirizzo:Via Crispi 43, Pietra Ligure (SV)

Contatti: Info: +39 340.2301594 - www.areacamperpietra.it

Hai letto la legenda? Leggila subito!

L'area camper di Pietra Ligure si trova in Via Crispi, 43 ed è vicina al mare e al centro del paese 400 metri circa, facilmente e comodamente raggiungibile.

L'area camper è gestita dall’associazione sportiva locale A.S.D. Pietra Ligure 1956.
Il parcheggio per sole autocaravan è recintato e custodito, l'ingresso automatico è regolamentato da sbarra e reception, il fondo leggermente in declivio è su ghiaia, il parcheggio abbastanza ampio può dare sistemazione a una cinquantina di sole autocaravan, è illuminato la notte da lampioni pubblici ma manca però di una minima ombreggiatura.

Buoni i servizi offerti in genere, ci sono gli allacciamenti per la corrente elettrica e dell'acqua potabile, una doccia fredda (gratuita) e tre calde (a pagamento), una zona barbecue, ci sono inoltre due lavandini in acciaio per lavaggio stoviglie e una zona lavanderia con due lavatoi per biancheria ed indumenti.
Per gli ospiti l'area camper è disponibile anche un angolo ristoro con distributori automatici di bevande calde e fredde e snack.

Lo stallo del camper service è subito disponibile a sinistra dell'ingresso ed è a griglia carrabile con fondo a invaso di cemento e la fontanella dell'acqua di servizio, "particolare invece lo scarico wc chimico" un classico bidet in ceramica.

Gli animali all'interno dell'area devono essere custoditi in modo da non arrecare danno o molestie.¬†√ą obbligatorio l'uso di guinzagli e museruole per cani.
Tariffe: vedi sito web
Aperta tutto l'anno, non sono segnalati i limiti di permanenza.

Area Camper Pietra Ligure
Via Crispi 43 - 17027 Pietra Ligure (SV)
Tel. +39 340.2301594
www.areacamperpietra.it
Coordinate GPS: 44.154551,8.283954 ¬†/ ¬†+44¬į 9' 16.38", +8¬į 17' 2.23"


Come raggiungere l'area camper:
Dall’autostrada A10 (Genova-Ventimiglia), uscire a Pietra Ligure (SV).
Proseguire in direzione mare fino alla rotonda sulla Via Aurelia.
Imboccare la statale in direzione Savona (verso sinistra).
Alla rotonda successiva prendere Via Ignazio Borro (la via che scende e che va a costeggiare la ferrovia).
A fine discesa sar√† obbligatorio proseguire verso monte (curva a 90¬į verso sinistra), tenendo alla vostra destra il fiume Maremola.
Proseguire per 300m e alla Vostra sinistra troverete l’area camper.

Comune di Pietra Ligure
Piazza Martiri della Libertà, 30 - 17027 Pietra Ligure (SV)
Tel. +39 019.629311
www.comunepietraligure.it

I.A.T. - Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica
Piazza Martiri della Libertà, 30 - 17027 Pietra Ligure (SV)
Tel. +39 019.629003 - Fax +39 019.629790
pietraligure@inforiviera.it

www.pietraligure.net
www.pietraligure.it
www.turismo.provincia.savona.it
www.rivierairport.it
turismo.provincia.savona.it
www.provincia.savona.it
www.rivieraligure.it
www.liguriadascoprire.it
www.turismoinliguria.it

Pietra Ligure (A Prïa in ligure) è un comune della provincia di Savona in Liguria. Il comune rivierasco si estende sulla costa per circa sei chilometri, fra i comuni di Borgio Verezzi e Loano. Le sue coste sono basse e ghiaiose, tipiche della Riviera di Ponente. La città è attraversata dal torrente Maremola. Alle sue spalle si trova il Monte Carmo (1.389 m), prima cima notevole delle Alpi Liguri dopo la Bocchetta di Altare. Pietra Ligure dista dal capoluogo circa 31 km.

Su una delle più belle coste della Riviera Ligure di Ponente, quella che si allunga fra la Caprazoppa e il Capo di Borghetto, si estende per quasi tre Km. Pietra Ligure. Il torrente Botassano la separa da Borgio-Verezzi, per chi proviene da Levante; una breve zona, ancora dedicata alla coltivazione di orti, frutteti e, verso la collina, di ulivi, la separa invece da Loano, per chi giunge da Ponente.

Pietra Ligure si affaccia su un tratto di mare che è uno dei più belli e puliti di tutta la Riviera ligure di Ponente; se ne stacca con un'ampia e bella spiaggia bianca e sabbiosa, che degradando con estrema dolcezza si infiltra nell'acqua bassa per svariati metri dalla linea della battigia, consentendo bagni tranquilli anche ai più timorosi e ai bimbi che imparano a familiarizzare con l'acqua.

Percorsi tuttavia pochi metri, verso il largo, il mare si fa invece profondo e permette stupende immersioni per chi voglia godersi lo spettacolo grandioso del fondale. Le palme svettano alte lungo l'intero percorso della ampia passeggiata, il Lungomare, che costeggia la spiaggia per tutta la lunghezza dell'abitato. Palme, fiori, mare, la gradevole teoria di case allegramente dipinte, allietano la passeggiata, offrendo a chiunque un'oasi di tranquillità e di serenità.

Alle spalle di Pietra Ligure, si elevano dolci colline, dove si possono ancora trovare appezzamenti di orti e di campi coltivati. Alle colline succedono in breve le montagne più alte, che culminano nel Monte Carmo (1389 m s.l.m.), e che hanno ormai tutte le caratteristiche delle Alpi, e che operano una naturale difesa dai climi freddi dell’entroterra, regalando così a Pietra Ligure un clima temperato, anche durante la stagione più fredda.

Posta lungo la statale Aurelia, Pietra Ligure dista da Genova poco meno di ottanta Km. E’ comunque più facilmente raggiungibile con l'Autostrada dei Fiori, il cui casello di uscita è posto a ridosso del centro. Proseguendo verso Levante giunge a Savona, raccordandosi con l'autostrada per Torino e successivamente nella direzione di Genova, sono previsti altri due innesti. a Voltri per Santhià, Gravellona Toce, mentre a Sestri si trova lo svincolo per l'aeroporto. A Ponente invece 1'autostrada conduce a Ventimiglia e al confine con la Francia, posto a meno di 100 Km.

La stazione FF.SS. sulla linea Genova-Ventimiglia è un ulteriore collegamento attraverso il quale si raggiungono con facilità sia la Costa Azzurra a Ponente, sia il Piemonte con i collegamenti da Savona, sia la Lombardia e il resto d'Italia, con i collegamenti, che si dipartono da Genova.

La posizione di Pietra Ligure è dunque tale da consentire sia di raggiungerla con facilità, sia di costituire un punto di smistamento verso il capoluogo ligure, con la possibilità di visitare il suo Acquario e le importanti mostre di Palazzo Ducale, nonché il suo affascinante e unico centro medievale.
Da Pietra Ligure inoltre si può giungere agevolmente negli altri centri della Riviera Ligure e della Costa Azzurra.

La varietà degli ambienti naturali, che fondono le molteplici sfumature dell'azzurro del mare con il verde delle colline, coperte di ulivi e di macchia mediterranea, su cui in primavera spiccano gialle le mimose, e ancora il clima mite, temperato in inverno e addolcito in estate dalla brezza marina, che favorisce una natura rigogliosa, hanno attirato i turisti, italiani e stranieri, fin dal secolo scorso, e hanno candidato Pietra Ligure a centro balneare e di villeggiatura di primo piano, nello scenario della costa ligure.

Il clima salubre, la tranquillità della zona, la serenità del paesaggio hanno eletto la cittadina per un turismo idoneo ad ogni età, non solo durante la stagione estiva, ma nel corso dell'anno intero.

Centro Storico:
Il centro storico di Pietra Ligure, caratterizzato dai caruggi (le strette vie tipiche dei borghi liguri) è uno dei più tipici e architettonicamente interessanti della Liguria ed è stato ulteriormente valorizzato dopo i recenti lavori di riqualificazione che hanno creato un'isola pedonale che praticamente comprende quasi tutto l'anti nucleo della cittadina.
Benché il tessuto commerciale e turistico sia ben sviluppato, la parte più antica del centro storico di Pietra Ligure - che si sviluppa intorno all'antica chiesa parrocchiale - offre angoli tranquilli e suggestivi. Il centro storico ha il suo naturale sbocco (attraverso due archivolti) sul lungomare Giovanni Bado, ornato da palme e giardini fioriti. Durante i mesi estivi, il lungomare è quasi sempre affollato da turisti e residenti, attirati dai numerosi esercizi pubblici e dagli eventi dell'estate pietrese, tra i quali si possono citare i fuochi artificiali in occasione della festa del Miracolo di San Nicolò (8 luglio) e dell'Assunta (15 agosto).

Architetture religiose:
Basilica di San Nicolò nel centro storico pietrese:
Voluta dalla comunità come voto per la liberazione dalla peste (1525), i lavori per la sua costruzione (su progetto dell'architetto genovese Giovanni Battista Montaldo) iniziarono nel 1750 e si protrassero per 41 anni; la chiesa, benché incompiuta e con un solo campanile, venne benedetta il 25 novembre del 1791.
Nuovi lavori di completamento si attuarono nel 1814 e nel 1863 con la definitiva consacrazione l'8 luglio del 1891.
Tra le opere pregevoli l'icona su legno di san Nicolò dipinta da Giovanni Barbagelata (pittore genovese) nel 1498 e installata nell'abside; un crocefisso processionale (già della Confraternita di Santa Caterina) attribuito ad Anton Maria Maragliano di Genova; i due gruppi processionali dell'Assunta (1858) e di San Nicolò (1877) del savonese Antonio Brilla.
In occasione dei festeggiamenti per il secondo centenario di vita nel 1992 viene elevata alla dignità di basilica.

Oratorio dei Bianchi o della Concezione:
Antica chiesa parrocchiale di Pietra Ligure. La prima pieve fu edificata dietro il locale castello e consacrata nel 465 dal vescovo albenganese Gaudenzio. La chiesa nella sua attuale posizione fu invece edificata intorno al IX secolo e riedificata nel 1384 in stile romanico. Abbandonata nel 1791 con l'apertura della nuova basilica di San Nicolò, nel 1796 venne concessa dal Parlamento pietrese alla Confraternita dei Disciplinanti che ambiva a possedere un nuovo oratorio nel centro del borgo. Trasformata in auditorium dal 1975, negli anni 2006-2007 è stata restaurata completamente nell'interno.

Santuario di Nostra Signora del Soccorso:
Officiata dai Frati Minori Francescani, una delle principali chiese di Pietra Ligure. Già nel XIV secolo nelle paludi del Maremola esisteva una piccola cappella sui cui era dipinta a fresco un'immagine della Madonna col Bambino; nel 1548 si decise la costruzione di fronte alla cappella di una nuova e più ampia chiesa. Dal 1969 la chiesa è divenuta parrocchiale

Oratorio della Santissima Annunziata-Confraternita di S. Caterina V.M. detta dei Rossi:
Un primo oratorio fu costruito nel 1481 dai Frati Domenicani e consacrato nel 1519. La chiesa venne ingrandita tra il 1660 ed il 1683 nelle attuali forme. Soppressa con le leggi napoleoniche, nel 1809 dopo essere stata trasformata in deposito, venne concessa come oratorio alla Confraternita della Morte e Orazione.
Tra i monaci che frequentarono il convento vi fu, nel 1550, padre Michele Ghisleri che nel 1566 venne elevato al soglio pontificio prendendo il nome di Pio V, santificato nel 1713. Sul finire del XIX secolo la chiesa venne completamente restaurata, sia internamente che esternamente, dalla nobildonna pietrese Carlotta Bosio Regina.

Architetture civili

Osservatorio di Castagnabanca:
L'osservatorio spaziale, situato nella località di Castagnabanca, è stato fondato da alcuni astrofili (Associazione Astrofili Orione) nel 1985. Si tratta di uno dei maggiori osservatori liguri. Dotato di una lente molto potente, permette l'osservazione di pianeti e comete. È situato fuori dal centro cittadino, in modo da non essere disturbato dall'inquinamento luminoso.

Architetture militari:
Castello di Pietra Ligure. Presente in epoca romana, il castello fu ingrandito nel periodo delle invasioni barbariche e saracene (VI-IX secolo), di proprietà vescovile, e raggiunse le sue attuali dimensioni nel XVI secolo. Distrutto probabilmente dal re Rotari, nello stesso sito sorse nel XII secolo il castello medievale, roccaforte dei Vescovi di Albenga e che rimase fino alla fine del Trecento quando fu ceduto agli Arnaldo. Nella fortezza vi furono imprigionati i Grimaldi alla fine del Trecento.

Aree naturali

Spiagge:
Pietra Ligure ha piccole aree di spiaggia libera, tutte attrezzate con bagni pubblici, docce e alcune anche con giochi per bambini; tutte le altre sono private. Da ricordare la "spiaggia delle barche" dinanzi al centro storico, nel luogo dove un tempo attraccavano i pescatori. Pietra Ligure è stata Bandiera Blu nel 1997.

Parco Botanico:
Pietra Ligure ha un'ampia area verde alle pendici del monte Trabocchetto (Rocca delle Fene). Il parco è curato da giardinieri che si occupano dello sviluppo delle tante piante di specie diverse. Sono inoltre presenti: un tributo a San Francesco, amante delle piante ed animali; un laghetto abitato da pesciolini e tartarughe, attraversato da un ponte, in legno; una zona riservata agli animali (volpe, galline, passeri e altri volatili).

Passeggiata nelle fasce sul Trabbocchetto:
Da via della Cornice nel tratto sopra al residence Sant'Anna, inizia una via inizialmente asfaltata, e poco dopo solo un sentiero, che sale sul colle Trabocchetto. Si tratta di una antica strada di cui sono ancora in parte visibili le pietre che costituivano il fondo stradale. Salendo di costa raggiunge il margine superiore di una grande cava dismessa, quindi spiana e tra fasce di ulivi prosegue.
La vista su tutto il golfo è notevole, e gli ulivi molto antichi. La stradina giunge sino a alcune case e si divide: una stradina sulla destra va verso ranzi mentre prendendo sulla sinistra e girando attorno ad una casa si scende in Via Paganini e da qui si torna in breve su via Ranzi e quindi in via della Cornice.

Si consigli agli utenti di mantenere un tono conforme alle regole del buon senso.