Area sosta Torregrande - Marina di Torre Grande - Oristano

Indirizzo:Via Stella Maris, 8 - Località Marina di Torre Grande, Oristano (OR)

Contatti: Info: +39 347.0419665

Hai letto la legenda? Leggila subito!

A Torre Grande (OR) c'era un avviato campeggio comunale immerso totalmente in una pineta secolare e all'inizio del paese.. poi a fasi alterne chiuse i battenti. Adesso e in attesa del vincitore del bando, è stata di nuovo aperta con passione e dedizione da una cooperativa di giovani intraprendenti. Bonificata, pulita e resa accessibile a tutti, l'ex campeggio ora è di fatto una vera area sosta di transito anche per le caravan e offre oltre 100 piazzole con tutti i servizi di un camping però a prezzi popolari.

L'area sosta Torregrande oltre che molto ampia è vicinissima al centro della frazione di Oristano, qui ci sono moltissimi locali di intrattenimento, negozi di vari generi, Info Point e le spiagge.. Bandiera Blu! Per raggiungere il capoluogo nessun problema, la pensilina dell'autobus è proprio di fronte a 20 metri.

Completa di ogni servizio ma da tempo chiusa presenta il conto.. gli anni e la non manutenzione hanno reso lo splendido ambiente trascurato, ora in fase di riordino e pulizia da una cooperativa. L'ingresso e l'uscita avvengono in un unico punto e di fronte alla reception, più in la la zona della raccolta differenziata.
All'interno si scopre che l'ombra e la quiete la fanno da padroni e d'estate è un vero toccasana, ci sono le corsie di transito per sistemarsi nelle oltre 100 piazzole di sosta, ma senza l'accompagnamento di un addetto è difficile orientarsi in mezzo a tutti quegli alberi, con il rischio inoltre, ma evitato, di sfrondare qualche ramo o peggio scontrarsi con un tronco d'albero.

Ci sono le colonnine della corrente elettrica incluse nella tariffa giornaliera, idem per le docce fredde e calde ed i servizi igienici ambo i sessi ed anche per i disabili, illuminata la notte da lampioncini poco invadenti sparsi in modo razionale. Le piazzole seguono giocoforza l'andamento del terreno che è in piano con qualche raro avvallamento e su fondo in terra battuta ed aghi di pino.

La zona sanitaria per lo smaltimento delle acque grigie e nere è posizionato nel retro del blocco in muratura dei servizi igienici e delle docce, difficoltoso per lo scarico delle acque grigie per lo spazio e per la vecchia soluzione adottata, pratico invece la tramoggia per lo svuotamento delle cassette estraibili, poco distante è presente la fontanella dell'acqua potabile per il carico dei serbatoi.

Apertura annuale: Non ci sono limiti di permanenza, le caravan sono ammesse, idem per gli amici quattro zampe.
Tariffe giornaliere: Tutto compreso: € 15,00 - Vedi contatti.

Area sosta Torregrande
Via Stella Maris, 8 - Marina di Torregrande - Oristano
Info: +39 347.0419665
Coordinate GPS: 39.907903, 8.520284 / 39°54'28.4"N 8°31'13.0"E

Comune di Oristano
Piazza E. d'Arborea, 44 - 09170 Oristano
Tel. +39 0783.7911 - Fax +39 0783.791229
www.comune.oristano.it

Associazione Turistica Pro Loco Oristano
Via Vittorio Emanuele, 8 - 09170 Oristano (OR)
Tel. +39 0783.70621 - Fax +39 0783.303212
proloco@consorzio-turistico-oristanese.it

Ente Provinciale per il Turismo 
Via Cagliari, 278 - 09170 Oristano
Tel. +39 0783.74191

ESIT Ente Sardo Industrie Turistiche 
Via Mameli, 97 - 09170 Oristano
Tel. +39 0783.60231

Porto turistico di Torregrande
Torregrande (OR)
Tel. +39 0783.22189 - Fax +39 0783.22189 
www.marineoristanesi.it

www.provincia.or.it

www.aristanis.it
www.oristanoedintorni.it

www.sardegnaturismo.it
www.regione.sardegna.it
www.sardegnaturismo.info
sardegna.marenostrum.it
www.sardegnaturismo.net
www.turismoinsardegna.com
www.portituristicisardegna.it
www.minieredisardegna.it
www.portalesardegna.com
www.sardiniaturismo.com

Marina di Torregrande (Turri Manna in sardo) è la una frazione del comune di Oristano. Il paese, di origini moderne, si è sviluppato come centro residenziale estivo attorno intorno alla imponente torre costiera edificata nel periodo di dominazione aragonese, da cui prende il nome.

Storia
Crocevia tra Cabras e Oristano la frazione ebbe un primo nucleo di abitanti dediti prevalentemente alla pesca e all'agricoltura, anche se in modo più marginale. Parallelamente aprirono attività direttamente collegate alla pesca, tra le quali l'officina di un maestro d'ascia che è ancora tra i pochissimi in attività in Italia.
La frazione conobbe da vicino il periodo dei grandi abusi edilizi costieri, con lo svilupparsi di una serie di baracche che collegavano l'abitato fino alla zona oggi adibita a porticciolo senza soluzione di continuità.

Gli interventi recenti hanno portato al riordino del territorio occupato senza titolo ed alla quasi totale demolizione delle opere abusive. Inoltre la realizzazione del porticciolo e della Sezione di Oristano dell'Istituto per l'Ambiente Marino Costiero del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IAMC-CNR), hanno creato le premesse per un vero rilancio della frazione.

La spiaggia
La lunga spiaggia arenosa (quasi 3 chilometri), va dalla foce del fiume Tirso fino al porticciolo turistico, a nord del golfo di Oristano. Nel 2013 la spiaggia è stata premiata con la Bandiera Blu.

La torre spagnola
Si tratta di una torre cilindrica di difesa costiera edificata fra il 1542 ed il 1572 per la difesa dell'approdo nel golfo di Oristano e per proteggere la foce del Tirso che poteva essere usato per raggiungere la città. Ebbe il compito di sovrintendere alla fondazione don Peroche de Salazar, Capitano di Oristano dal 1530 al 1543, che ne fu il primo Capitano e Alcayde.
È detta "Torre Grande" per essere la più imponente delle torri costiere sarde. Tale torre fu voluta dai Campidanesi per difendersi dagli attacchi barbareschi e costruita con l'aiuto finanziario della Corte spagnola e del Clero.

Si consigli agli utenti di mantenere un tono conforme alle regole del buon senso.